1

Angelo Cucchiarini, premio provinciale

– La cenere prima del fuoco è stata un bel legno. Magari un nobile mobile, che ha visto fatti e uomini. E i giochi dei bambini. La sabbia può diventare un vetro raffinatissimo. Da anni Angelo Cucchiarini conserva il suo speciale “legno e vetro”. Ha costituito il nucleo di un vero e proprio museo della civiltà contadina che si può visitare a casa sua. Inoltre, si è fatto il promotore di una serie di iniziative sul valore della memoria. Qualche esempio: andare per antichi sentieri, la trebbiatura, coltivare il guano, una pianta che serviva a tinteggiare di blu le pezze fino a poche centinaia di anni fa.
La Provincia di Pesaro gli ha assegnato il Premio “Una Provincia di Apifarfalle”. Gli è stato consegnato da Palmiro Ucchielli, presidente della Provincia di Pesaro e Urbino la scorsa primavera. Il bel riconoscimento si ispira all’Amorino, bronzo di epoca romana (II secolo dopo Cristo) conservato nel Museo Archeologico Oliveriano di Pesaro e rinvenuto a Pesaro nel 1531.