Tae kwon do, arte per corpo e spirito

image_pdfimage_print

Il delegato provinciale della Fita (Federazione italiana taekwondo) che è federazione nazionale del Coni, è il trentaduenne cattolichino Davide Berti, maestro 4° dan, che insieme?a ?Luigi Livi?(3° dan) e Mauro Merli (2° Dan)?guida la direzione tecniche delle società Taekwondo Olimpic Cattolica in via del Porto e nella palestra della scuola elementare Repubblica. Altre sedi locali sono a Riccione presso palestra Blue Line in via Forlimpopoli e a Rimini presso accademia Arti Marziali, via Oberdan.
Nella stagione 2005/2006 gli atleti riminesi hanno conquistato ben 6 ori 3 argenti e 13 bronzi , due nuove cinture nere Roberto Boghi e Marco Giunchi ?e le società organizzare un corso di primo soccorso e rianimazione cardiopolmonare a Cattolica, un incontro per atleti dai 5 ai 35 anni a Riccione con le innovative corazze elettroniche ??e il campionato italiano al 105 Stadium di Rimini, con 2 bronzi conquistati dal riccionese? Michele Bertuccioli e il misanese ?Davide Bianchini.
Nel variegato mondo delle arti marziali che affollano le palestre delle nostre città, un posto rilevante ed una tradizione consolidata ed un importanza particolare ha certamente assunto il Tae Kwon Do, antichissima arte marziale coreana le cui prime tracce risalgono al 50 a.C. Inizialmente esso sarebbe stato praticato in una forma chiamata ” Tae Kyon”, derivata dalla fusione di alcune tecniche di lotta coreane con quelle del Kempo cinese.
Il suo sviluppo come arte specifica di una regione si ebbe con l’avvento del regno Silla, localizzato nella pianura coreana del Kyongiu, che durò dal 57 a.C. al 963 d.C. Si trattava di un regno piuttosto piccolo, sempre a rischio di invasioni militari che attraverso lo sviluppo e lo studio del Tae Kyon trasformò quest’arte in Tae Kwon Do unendo alla capacità di difesa quella della diplomazia e della crescita morale. Il moderno tae kwon do è una disciplina che ha la propria peculiarità sull’istinto, la velocità, i riflessi e la capacità di capire le intenzioni dell’avversario. Esalta le qualità del singolo, ne rafforza il fisico, la mente e ne accresce la sicurezza personale. Sport in continua crescita, ha raggiunto uno dei traguardi più prestigiosi quando il Comitato Olimpico Internazionale lo ha inserito nel programma ufficiale dei Giochi a partire da Sidney 2000.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni