Sapori e colori del nostro dialetto

image_pdfimage_print

– Sta ‘tenti sa cli mèn cionfie, an t’ved? ut casca tutt ni co sal trén (1)
– L’ha li mèn cume li trecc d ‘na sipa (2)
– L’an gnè pasa, la tén ancora al mors (3)
– An gni so arvat, ma a j’ho dè dré l cul (4)
– L’andèva cal plèva… (5)
– Quand l’è ora da paghè, lù an’ha mai i sold dré (6)
– Se an vo vnì più an è un gran dan, dì cal manda i su pagn (7)
– Tz’é mès tutt in ghìngheri, che intenzion t’è? (8)
– T’zé tutt tirat, t’mi pèr un milord! (9)
– Chi du sold i m’ha fatt chèrna e sangue, i ma fatt bon da gnint… (10)
– T’è ‘na prèssa, gnenca t’ava al fogh mal cul! (11)
– Cal burdèl al crèss cume al furmént (12)
– Un dà mént gnenca se t’l’amaz (13)
– Se u j’è ‘na bagia la toca sempre ma un furis-cér (14)
– Cus cl’è tutt sti plì-plì, quijst ma mé im mi toca gnenca un dent (15)
– (1) Mani che non hanno presa
– (2) Mani impacciate, maldestre
– (3) Tenere ancora rancore
– (4) Gli sono arrivato a ridosso
– (5) Andare via veloce
– (6) Quando è ora di pagare non ha mai i soldi dietro
– (7) Dichiarazione di scarsa considerazione in quella persona
– (8) Eleganza ricercata
– (9) Eleganza raffinata
– (10) Fatto grande riuscita
– (11) Avere molta fretta
– (12) Cresce come il lievito
– (13) Non dare ascolto
– (14) Se c’è una fortuna…
– (15) Questi assaggini non
mi toccano neanche un dente

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni