Bilancio sociale, un anno di impegno socio economico nella comunità

– La bella pubblicazione di 48 pagine si intitola “Bilancio sociale e di missione del Credito Cooperativo 2003”. Presentata lo scorso 20 dicembre, disponibile presso le dieci filiali dell’istituto di credito gradarese, è una pubblicazione particolare, che va a documentare un anno di attività socio-culturale della banca come impresa economica e della stessa come motore culturale.
Ma entriamo più in dettaglio. La storia 2003 si apre con la testimonianza di Carlo Azeglio Ciampi, il presidente della Repubblica, già governatore della Banca d’Italia: “L’identità del Credito Cooperativo”. Scrive Ciampi: “…da sempre così presenti ed attive nelle più minute realtà locali; sono veramente un pezzo importante della storia d’Italia, e non soltanto della sua storia economica…”. Altre testimonianze di prestigio quelle di Guido ed Umberto Paolucci, rispettivamente oncologo di fama mondiale e presidente di Microsoft Europa. E l’intervento del presidente Fausto Caldari. “Credito Cooperativo: identità, valori, sviluppo”, il suo tema.
Poi la testimonianza di un anno di attività: per la cultura, per lo sport, per il sociale, per l’ambiente, per i giovani, per gli anziani, per la sanità. Questa pubblicazione è una specie di testimone di piccole storie contemporanee dei paesi dove operano le 10 filiali.