Alternanza scuola-lavoro, a Rimini c’è già

BuonLavoro/CNA Rimini collabora a tre dei quattro progetti avviati in provincia: all’Itis, con la 4 A sez Eletrotecnica; Alternanza Classica e Best in Class dell’Ipc L.Einaudi, anch’essi rivolti alle quarte. In tutto oltre 70 studenti. Ma cosa si è sperimentato? In parole povere, per almeno un mese gli studenti si sono formati in azienda, a sua volta opportunamente preparata (dai pedagogisti del Cescot). Nel frattempo si è svolta anche la formazione degli insegnanti e dei referenti delle aziende per i ruoli di tutor didattico e aziendale.
Un primo bilancio? La maggior parte dei ragazzi dell’Itis è rimasta molto soddisfatta: “Mi sono trovato subito a mio agio”, dice Alex, “In azienda c’era un ottimo clima di collaborazione tra tutti e mi hanno trattato proprio come uno di loro”, aggiunge Cristian. Ma Pier lamenta: “Io ho fatto fatica ad inserirmi. Il mio tutor c’era solo sulla carta”. E uno studente cosa impara? Risponde Lorenzo, a nome di tutti: “Siamo più capaci di mettere pratica la teoria che studiamo. L’azienda è stata come un’estensione dei laboratori che svolgiamo a scuola. Abbiamo però visto cos’è un’azienda, come ci si muove in quell’ambiente, quali sono i comportamenti che vengono più apprezzati”. Suggerimenti? Tomas preferirebbe stage in estate, Alex vorrebbe tutor più informati sui singoli studenti, mentre secondo Mario, “è la scuola che deve prepararsi di più a queste novità”. Ma tutti sono d’accordo su questa sintesi: “Scuola e stage, uguale a futuro”
E gli insegnanti cosa pensano? Secondo Andrea Tonini e Paolo Mosconi, gli studenti si sono sentiti più responsabilizzati, le loro conoscenze si sono allargate, mentre l’apprendimento in azienda non sarà mai riproducibile a scuola. Punti deboli?
“I percorsi di alternanza non sono ancora ben definiti e regolamentati – dico i docenti – inoltre parte del consiglio di classe non sempre è d’accordo a considerare l’esperienza come parte integrante del processo didattico-formativo. Per quanto riguarda l’impresa, la capacità di impegnare gli studenti in un percorso di apprendimento è in generale positiva ma è diversa da situazione a situazione”.

Imprese partecipanti

– Ecco le imprese che hanno realizzato la sperimentazione dell’alternanza scuola-lavoro, in collaborazione con BuonLavoro e con il Consorzio Artigiani Romagnolo – C.A.R.: C.I.E. COSTRUZIONI Rimini, ELECTRON SNC Rimini, EUROTEC SRL Rimini, ELETTROCENTRO 2 Bellaria, FELICIANI MARCO Rimini, F.LLI FRANCHINI SRL Rimini, GUERRA E ZAVOLI e C. SRL Rimini, I TECNICI SRL Rimini, NUOVA CEI Santarcangelo, FULL MANAGEMENT SRL Rimini, RAIMONDI E MONTANARI SNC Riccione, SAMPAOLESI TULLIO SRL, Rimini, 3 MG Rimini.