Volontariato, la carica dei 10 mila

image_pdfimage_print

di Gino Muccioli

[img align=left]http://www.lapiazza.rn.it/settembre/rimini_volontariato.jpg[/img] Un esercito di oltre 10.000 persone in circa 300 associazioni, a cui si aggiungono altre 30.000 persone iscritte ad associazioni di volontariato o volontari occasionali. E’ questa la forza del volontariato nella provincia di Rimini. I numeri parlano chiaro: il cosiddetto terzo settore, quello che si colloca come funzioni tra il pubblico ed il privato, prendendo le finalità del pubblico e l’efficienza del privato, nella nostra Provincia è una realtà molto attiva che contribuisce a rispondere ai bisogni più esigenti e ramificati nei vari settori.
Si dice che il volontariato nasce per rispondere alle lacune del pubblico. Questo può valere per il volontariato di tipo sociale. Le statistiche dicono che mano a mano che una comunità cresce in termine di qualità della vita e benessere sociale il volontariato tende ad espandersi nelle forme legate alle risposte di bisogni culturali, ambientali, ricreativi. In Italia per esempio, sono circa 3 milioni le persone che fanno volontariato, nella vicina Svizzera, paese assai più piccolo del nostro, circa 1 milione di persone. Lo stesso vale per i paesi nordici, dove lo Stato è presente in modo evidente, almeno una persona su 5 fa attività di volontariato, addirittura una su 4 in Finlandia.
Più una comunità cresce, più il volontariato cresce per ampliare l’offerta e la tipologia dei servizi.
Molte le associazioni che operano con sedi distaccate su tutto il territorio provinciale: l’associazione Papa Giovanni XXIII, l’Arci, il Wwf, la Croce Rossa, l’Aido, l’Avis.
Una parte rilevante del volontariato appartiene al mondo cattolico, circa la metà delle associazioni è nato o agisce nelle parrocchie. Il volontariato di tipo laico è presente ma più frazionato e risponde più a bisogni di tipo ricreativo, ambientale e culturale rispetto a quello cattolico, più egato all’assistenza e al sociale.
Chi fa volontariato? Molto difficile dare un identikit del volontario riminese: ci sono uomini, donne, ragazzi, anziani, laureati e semplici cittadini. Rispetto ai ruoli politici o di associazioni di categoria, certamente sono molte di più in percentuale le donne che ricoprono cariche associative nella Provincia.
Anche il mondo giovanile è in fermento: la stessa provincia di Rimini ha messo ultimamente in rete dopo un censimento partito nel 2001 le associazioni di giovani o che si rivolgono ai giovani: ne è venuto fuori un quadro positivo, con 14 associazioni presenti, sia nella zona sud che nella zona nord.
Il rapporto tra volontariato e enti locali è molto complesso. Non esiste in tutta la provincia un censimento completo delle associazioni che operano sul territorio. Volontarimini, il centro servizi del volontariato della Provincia, ha compiuto un censimento nel 2000, ma molte associazioni locali sono ancora sconosciute, soprattutto per quel che rigurda l’offerta culturale e ricreativa. Gli stessi Comuni non sanno dare una risposta certa e precisa: non esiste una anagrafe delle associazioni e poi c’è tutto il mondo del volontariato dei singoli, una galassia che non è possibile quantificare, anche perchè lo spirito del che dovrebbe animare il volontario rifiuta la celebrità e la pubblicità.

INTERVISTE
Tre esperienze: Pacassoni, Papa Giovanni e Arci

– Anna Pedoni, del gruppo di volontariato per l’handicap Davide Pacassoni di San Giovanni in Marignano: “Il ruolo del volontario in un paese è importante. Dà un qualcosa in più e oltre i servizi che spesso i comuni non riescono a coprire al 100%. La nostra associazione si offre per dare ai ragazzi con handicap delle possibilità che magari i singoli comuni, per i costi molto alti che avrebbero, non riuscirebbero a garantire. I nostri volontari, in gran parte giovani, si preparano e si aggiornano, seguono i ragazzi non solo per fare puro assistenzialismo, ma cercando di inserirli in un contesto di comunità, facendo vivergli la città o il paese in cui vivono e non relegarli ai margini. I nostri volontari vanno nelle case, girano per la città e si offrono di aiutare i ragazzi nelle scuole. Il progetto che abbiamo si sta espandendo, stiamo ottenendo risultati positivi. In questo il ruolo che ha il pubblico è importante perché comunque le associazioni hanno bisogno di essere aiutate nelle iniziative che si portano avanti. Inoltre, è importante il contributo che ci viene anche da altre associazioni o singoli cittadini”.
Bartolomeo Barberis (Papa Giovanni XXIII): “Fare volontariato è una questione di vita. Ogni persona deve chiedersi cosa fare per il prossimo. Siamo tutti una grande comunità in cui abbiamo bisogno gli uni degli altri. Chi fa volontariato non lo fa per il proprio tornaconto. Però aiuta a crescere. Sono convinto ad esempio che fare volontariato per i giovani sia un modo per migliorarsi e rimanere con i piedi per terra, senza essere trascinati in modelli di comportamento esasperati che la televisione ci propone e che fanno le persone più portati al raggiungimento del facile e dell’illusorio. La nostra associazione è piena di ragazzi e ragazze che si impegnano in modo serio e concreto, suscitando a volte le ironie di altri. Ma chi fa volontariato mette in conto queste cose”.
Massimo Spaggiari (presidente Arci Nuova Associazione): “Le associazioni di volontariato svolgono un ruolo che va oltre quello del pubblico. Gli enti pubblici spesso non sono sempre tempestivi nell’offrire risposte ai bisogni, anche per costi che sicuramente sono insostenibili a piccoli livelli. Impegnarsi per la propria comunità, offrendo spazi per la musica, il cinema, per immigrati, significa prima di tutto organizzarsi la propria vita mettendo a disposizione il proprio tempo e la propria crescita personale perchè questa possa essere poi trasmessa ad altre persone, in un circolo virtuoso che ha nell’individuo, in senso generale, il proprio fine ed il proprio mezzo”.

NUMERI
Guida Rimini

Bellaria – Igea Marina 14
Cattolica 12
Coriano 8
Gemmano 2
Misano Adriatico 8
Mondaino 3
Montecolombo 2
Montegridolfo 2
Morciano 7
Riccione 35
Rimini 145
Saludecio 3
San Giovanni 15
Santarcangelo 15
Verucchio 7
Montescudo 3
Torriana 2
Verucchio 4
Poggio Berni 2
San Clemente1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni