Pesaro. Palazzo Aymonino, si mette mano al degrado in centro con 2,5 milioni

image_pdfimage_print

Due milioni e mezzo di euro per recuperare il degrado di Palazzo Aymonino nel cuore di Pesaro. Il cantiere parte il 16 gennaio e si dovrebbe chiudere nel giugno del 2020. Si vanno a sistemare 34 alloggi. «Ventiquattro diventeranno di proprietà dell’Ente regionale per l’abitazione pubblica – dice il sindaco Matteo Ricci – con destinazione edilizia agevolata. Gli altri dieci rimarranno al Comune, in ottica edilizia sovvenzionata. Abbiniamo lotta al degrado e politiche sociali». L’assessore Sara Mengucci: «Il progetto di riqualificazione di via Mazza è frutto di un grande lavoro di squadra con tutti i soggetti interessati. E dimostra l’attenzione comunale verso il tema delle politiche abitative e della coesione sociale». L’investimento è il risultato dell’accordo con la Regione attraverso Erap, che ha stanziato le risorse necessarie.

I lavori:  miglioramento sismico, la prevenzione incendi e l’efficientamento energetico, pannelli fotovoltaici fino a 80 chilowatt su tetto e panchine del cortile, recupero del giardino interno e del parcheggio sotterraneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni