Urbino, cittadinanza onoraria a Luigi Moretti presidente Benelli Armi

image_pdfimage_print

Urbino dà la cittadinanza onoraria a  Luigi Moretti, presidente della Benelli Armi. Racconta Gianfranco Tonti, vice-presidente di Confindustria Marche Nord: ”Riconoscimento prestigioso alla persona e all’azienda. La cittadinanza onoraria a Luigi Moretti è un importante riconoscimento della comunità urbinate alla persona e all’imprenditore, che dà il senso di una comunità coesa intorno a un imprenditore e a un’azienda del territorio” “”Del resto – ha aggiunto Tonti -, la mia idea di Comune è quella di territorio, e non solo di realtà amministrativa, all’interno della quale risiedono persone che lo vivono e lo amano profondamente”. E’ così per Luigi Moretti, che “nel suo agire ha saputo sempre tenere conto dell’interesse collettivo, della vita di Urbino, del suo sviluppo armonioso, della conservazione di quegli aspetti che danno valore ad un luogo, ne conservano e valorizzano i lati migliori”. “Un tessuto sociale è fatto di esperienze, di culture e di differenze che vanno rispettate – ha detto ancora Tonti -: Moretti rappresenta quel giusto collante, capace di rendere dinamica la comunità di fronte alle sfide che il futuro la chiamerà a sostenere”. Secondo il vice presidente vicario di Confindustria Marche Nord, infine, “Benelli è un’azienda importante per il territorio, sia in termini produttivi che sociali, un esempio concreto della capacità di saper realizzare prodotti ben fatti e innovativi, capace di comunicare i punti di forza del made in Italy nel mondo”.

Il prestigioso curriculum di Moretti

  • Laureato in ingegneria elettrotecnica al Politecnico di Milano nell’anno accademico 1969.
  • Servizio militare assolto come Ufficiale dei Servizi Tecnici di Artiglieria (1970-1971).
  • Nel 1972 fonda a Brescia la Gamma spa, società commerciale Concessionaria di vendita e assistenza Alfa Romeo, lo sviluppo successivo porta l’azienda ad estendersi partecipando direttamente e indirettamente, sempre in forma maggioritaria, ad altre concessionarie: Fiat, Ford e Renault.

Il fatturato annuale complessivo è stato di venticinquemiliardi di lire. Il gruppo commerciale è stato condotto come Presidente e Amministratore delegato dal 1973 al 1986.

Addetti occupati 100 circa.

  • Nel 1976 è nominato Amministratore della Società Pietro Beretta spa di Gardone Valtrompia (Brescia). Il fatturato annuale medio dell’azienda è stato di ca centoottantamiliardi di lire.

Addetti occupati 1.250.

Settore di attività: manifatturiero, meccanica applicata alle armi portatili sportive e da difesa.

  • Nel 1979 è nominato Amministratore Delegato della Società Meccanica Trentina spa di Riva del Garda – Trento.

La società è impegnata nella lavorazione di componenti meccanici per l’industria elettronica (IBM),  delle macchine (Rokwell-Rimoldi) e delle armi (Breda e Beretta) con un fatturato di circa quindici miliardi di lire.

Addetti occupati direttamente: 75.

Settore di attività: lavorazioni meccaniche di precisione. L’incarico si conclude nel 1989.

  • Nel 1984 è nominato Presidente e Consigliere delegato della Società Meccanica del Sarca spa di Pietra Murata (TN).

La società è impegnata nella lavorazione di componenti in legno, questa lavorazione viene integrata e ampliata con lavorazione dei metalli per asportazione di truciolo e per deformazione.

Il fatturato passa da duemiliardi di lire a ventiquattromiliardi di lire.

Gli addetti diretti passano da 26 a 144.

Settore di attività: componenti meccanici e del legno.

L’incarico si esaurisce nel 2001.

  • Nel 1988 è nominato Amministratore Unico della società Mival spa, Gardone Valtrompia(BS), già attiva nella produzione di motociclette.

L’azienda produce macchine utensili a controllo numerico (fresatrici), lavorazioni per conto terzi.

Risanato il conto economico la società viene scissa e, parzialmente, fusa con altra produttrice di automazioni industriali.

Il fatturato complessivo passa da ventimiliardi di lire a cinquanta.

Gli addetti passano da 160 a 220.

Settore di attività: macchine utensili, fabbricazione.

L’incarico si esaurisce nel 1992.

 

 

Attività in corso:

 

  • Benelli. Nel 1983 è nominato Consigliere Delegato e, successivamente, Presidente e Consigliere Delegato della Benelli Armi spa Urbino (PU).

La Benelli, fondata dalla Famiglia Benelli di Pesaro è attiva nella fabbricazione di armi portatili sportive e da difesa e di lavorazioni meccaniche per conto terzi.

Nel 1983 la società versa in profonda crisi sia economica che finanziaria.

Una completa ristrutturazione del sistema produttivo, organizzativo e commerciale porta l’Azienda da un fatturato di 5,7 milioni di Euro a 110 milioni di Euro, dei quali l’92% verso l’estero.

Gli addetti passano da 125 a 267 in Italia e 70 in USA.

La presenza commerciale passa da 9 mercati serviti a 72 (tutti i consentiti).

Nel 1999 l’azienda vince la gara internazionale per la fornitura dell’arma lunga portatitele per il corpo dei Marines degli Stati Uniti.

La Società è oggi leader di settore in Italia, in Europa e, da due anni nel Mondo.

Nel 2002 l’Azienda presenta il risultato operativo più interessante della regione Marche.

Settore di appartenenza: Fabbricazione armi portatili sportive e da difesa.

L’incarico è in corso.

  • Palazzoli. Nel 1995 è nominato Consigliere Delegato e, successivamente, Presidente e Consigliere Delegato della neo acquisita Società Palazzoli spa  di Brescia.

La  società è un marchio storico e prestigioso dell’industria elettrica Italiana.

E’ stata fondata nel 1904 dal Cavaliere del Lavoro Federico Palazzoli.

La società, finanziariamente solida, viene ridisegnata sotto il profilo industriale e commerciale.

Il fatturato passa da 14 milioni di Euro a oltre 40 milioni di Euro consolidati, dei quali ca il 20% verso l’estero, o all’estero.

Gli investimenti effettuati superano i 29 milioni di Euro.

La società si aggiudica verso competitori internazionali commesse importanti quali la Fiera di Milano, la portaerei Cavour, varie navi Carnival, i Dead See Works (Israele), la diga di Nantong e il porto di Quingdao (Cina), installazioni NATO (Spagna), porto Jabel Alì (Emirates) ecc.

I mercati esteri serviti in modo stabile passano da 2 a 15.

Notevole è l’attività innovativa che porta alla registrazione di 19 brevetti d’invenzione e all’assegnazione di un primo premio internazionale (Light&Building di Francoforte) per il design creativo, ad una selezione per il Compasso d’Oro e due Red Dot.

Addetti: 140.

Settore di appartenenza: Fabbricazione componenti per impianti elettrici.

Incarico in corso.

  • Beretta. Dal 1986 Amministratore della Beretta Holding Spa Gardone Valtrompia (BS).

La società è attiva nella gestione di partecipazioni industriali e commerciali .

Fatturato aggregato di 680 milioni di Euro, dei quali 90% verso l’estero, o all’estero.

Personale direttamente impiegato 2.700 addetti.

Settore di appartenenza: società holding di partecipazioni.

Incarico in corso.

  • Benelli USA Accokeek (MD) USA, Director dal 1998.

(Commercializzazione armi sportive, accessori etc.)

Cifra d’affari 102 milioni di USD.

Incarico in corso.

  • Fonderie Guido Glisenti spa, Villa Carcina (BS): Amministratore dal 2005.
  • Lewden Electrical Industries Ltd – Londra, chairmain dal 2011, cifra d’affari oltre 15 milioni di Sterline, addetti 75. Incarico in corso.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni