image_pdfimage_print

Gli eventi clou dell’agosto di Portoverde. E ancora: festa per i bambini. Cena sociale

- Serena Galvani (erede dello scienziato famoso per le zampette elettriche, nonché delle industrie Seragnoli). Il compianto campione di moto. Daijiro Katoh. Loris Capirossi. I Colaiacovo, signori del cemento di Gubbio (Colacem), proprietari dell’autodromo Santamonica (un giochino che deve dare gli utili, però). Portoverde è piena di vip (very important persons, persone molto importanti) della semplicità. Gente che ha creato dei veri e propri imperi economici. Che vanno al mare per il piacere puro e non per farsi vedere, per mettersi nella vetrina ed essere indicati con un dito. La maggioranza arriva dall’Emilia e dall’Umbria, non mancano tuttavia i marchigiani.

A Cattolica zona darsena interna. Vini, ottanta tra le migliori etichette

Bella selezione di birre artigianali. Caffè bio

e la dottrina sociale della Chiesa”

“L’egoismo individualistico su cui si fonda il programma dell’attuale maggioranza, che su alcuni punti qualificanti contraddice apertamente non solo il ‘comandamento nuovo’ dell’amore vicendevole”

La nostra Costituzione si fonda sulla dignità di ogni persona umana, la solidarietà, l’uguaglianza dei diritti fondamentali dei cittadini e il primato del bene comune

Come sempre con definizione molto netta, il Signore dà indicazioni chiare e precise. Come me lo sono procurato il bene? Col lavoro e il dono non ci sono problemi, con la violenza al mio prossimo allora la cosa cambia radicalmente. Non pagare le imposte è un furto? Sì.

Nel cuore di Cattolica, in via Libertà 23. La famiglia scende da Montegridolfo nel 1900

I Sardlèr
Cattolica, darsena, anni ’50
Seduti da sinistra: Bruno Del Fattore “Brunero”, Antonio Belemmi “Pacus”, Luigi Ghiandoni “Bigìn Tarmòn”, Bruno Antonioli “Palèn”, ?, Luigi Maestri “Bailéna”, Giulio Tecchi “Muculon”.
In piedi da sinistra: Marino Girometti “Furèl”, Silvestro Maestri “Bailéna”, Vincenzo Belemmi “Cin”.
(Archivio fotografico Centro Culturale Polivalente di Cattolica)

- Anche quest’anno la rassegna “Tennis Cerri for Children” (23-31 luglio) è stata ricca di iniziative: eventi culturali, tornei, spettacoli, cene, ecc. Promossa dall’omonimo Circolo tennistico cittadino con un duplice nobile scopo: 1) raccogliere fondi a favore di persone bisognose, in particolare il disagio dell’infanzia; 2) dimostrare che lo sport non è un mondo separato ed elitario, ma inserito nei problemi sociali della propria comunità e che pertanto bisogna farsene carico nei limiti delle proprie possibilità.

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini